> Home

Per maggiori informazioni:
L’Officina della Arti
Via Bonomi, 17
46100 Mantova (MN) - Italia
tel: (+39)347 7471778
fax: (+39)0376 324306
info@mantovadanza.it
 
Presentazione di mantovadanza

> Perchè Mantova come “Città della Danza”
> Perchè “mantovadanza” è un evento nuovo
> Il Pubblico

La manifestazione che presentiamo riguarda LA DANZA.
La danza come forma di vita, artistica e culturale, come forma di movimento, di espressione, di ricerca, di esplorazione del corpo e della mente.
La danza come forma di innovazione, di stimolo, di comunicazione, di fermento tra i giovani.
La danza come solida e confermata tradizione, per intere generazioni di ballerini e pubblico.
Tuttavia la danza che proponiamo non esclude l’interazione con altre forme artistiche che con essa da sempre hanno un forte legame: ci riferiamo alla musica, al teatro, al cinema, alla televisione, alla fotografia, che con la danza si fondono in connubi di rilevante interesse.

Oggi la danza riveste un ruolo significativo soprattutto per le nuove generazioni, che trovano in quest’arte/disciplina una nuova, diversa e rigenerante possibilità di espressione.
Oltre alla danza classica, oggi il panorama della danza è vasto, variegato e capace di rispondere a innumerevoli gusti ed esigenze . Dalla danza contemporanea al “modern” , si arriva a correnti oggi assai diffuse quali il jazz, l’hip hop, il teatro danza, per arrivare alle danze di carattere come il flamenco, le danze popolari - tradizionali e quelle etniche.
Ogni stile è un mondo. Ogni stile è un insieme di regole, di movimenti, di emozioni. Ogni stile apre una porta per compiere un viaggio.

La danza oggi merita attenzione; merita di essere considerata in tutta la sua importanza, in tutta la sua grandezza...e non solo perché oggi la danza è alla ribalta di numerosi show televisivi, non solo perché il cinema le dedica sempre più spazio, non solo perché i riflettori per i danzatori sono sempre accesi... ma perché la danza fin dalle origini ha accompagnato l’uomo nel suo cammino come forma di vita, di culto, di espressione, di cultura , di arte e, più in generale, come forma di storia.
Riassumere l’importanza che la danza ha avuto e continua ad avere nella storia è un’impresa difficile. Far rivivere miti, emozioni, episodi è altrettanto complesso...
Ma con la passione e l’impegno possiamo far vivere la danza e, per quanto ci riuscirà possibile, fare che la danza accolga e accompagni anche per breve tempo tutti coloro che vorranno fermarsi a contemplarla.

Perchè Mantova come “Città della Danza”

La danza ha bisogno di una nuova forma di espressione per ritrovarsi e unificarsi: a questo serve “mantovadanza“. Sarà il punto di incrocio tra tutte le forme di danza, professori, coreografi, danzatori, danzatrici, professionisti ed amatori, passato e futuro. Sarà il punto di ritrovo con il pubblico, gente di strada, gente che non ha la possibilità di andare in teatro: la danza va verso il pubblico.

E Mantova Città dei Festival è il luogo perfetto per accogliere questa manifestazione. Con la sua centralità geografica per tutto il nord dell’Italia, con le sue grandi possibilità e capacità di ospitare, con il suo passato, visibile in ogni strada a livello architettonico e storico, con le sue diverse piazze e teatri, Mantova ha tutti i requisiti per accogliere questa manifestazione sulla DANZA tra le sue mura. La politica di Mantova e dei suoi amministratori, che ha reso Mantova Città Europea dei Festival, ha permesso ai suoi cittadini di crescere e diventare un pubblico esigente, culturalmente aperto; ha fatto crescere la curiosità e il bisogno di nutrirsi di cultura. Anche la volontà politica che ha fatto di Mantova, con il tempo, una delle città italiane tra le più viste e frequentate dai turisti, e grandemente visitata a livello internazionale, ha permesso un’accoglienza particolare da parte dei suoi cittadini e dai suoi commercianti, accoglienza molto importante e apprezzata da parte dei turisti.
> top

Perchè “mantovadanza” è un evento nuovo

Ogni Festival in Italia è diventato esclusivamente un momento di spettacoli da vedere. Non c’è nessuna connessione tra artisti e pubblico; non esiste la ricerca e l’aiuto per le nuove compagnie; non viene data una proiezione e una visione del futuro dei diversi stili della danza; non viene data una possibilità di esibirsi ai nuovi talenti, futuro della Danza.

Con la manifestazione “mantovadanza” oltre alle compagnie professionali e ai solisti più apprezzati a livello nazionale e mondiale, specchio della danza attuale, ci saranno anche:
- palcoscenico aperto ai nuovi coreografi con la possibilità per loro di farsi vedere e di sperimentare nuovi concetti;
- concorso per giovani compagnie e nuovi talenti, per farsi giudicare e aiutare da una giuria professionale, ma anche da un pubblico di strada non esperto;
- colloqui per riassumere a che punto è la danza attualmente e per capire come costruire un futuro;
- incontri privilegiati con personalità del mondo della danza;
- atmosfere e suggestioni per tre giorni in un luogo “centralizzato”;
- un’emozione per ogni spettacolo;
- un impegno ogni ora della giornata per far vivere e crescere la passione;
- un’occasione per la danza di andare verso tutto il pubblico, soprattutto a livello sociale (tutti avranno la possibilità di vedere danza tutto il giorno e di avvicinarsi alla cultura);

La nuova manifestazione “mantovadanza” permetterà tutto questo e anche di più perché il mondo dell’arte è sempre fatto di sorprese alle quali manca la finestra aperta che permette la loro evoluzione... e quando l’arte evolve, la società evolve.
> top

Il Pubblico

“Mantovadanza” è rivolto ad un pubblico numeroso ed eterogeneo. Non si faccia l’errore di pensare che un evento di questo genere coinvolga solo o prevalentemente un pubblico di ragazzi e adolescenti. Al contrario, viste le dimensioni con cui questo grande evento è stato ideato e viene proposto, le persone interessate sono di diverso tipo.

Certamente i più giovani, provenienti non solo da Mantova e Provincia ma da tutto il territorio nazionale e internazionale, avranno grande interesse e forti motivazioni per partecipare: il richiamo di spettacoli di grande levatura, la possibilità di seguire lezioni con tanti e diversi insegnanti, partecipare ad un concorso unico nel suo genere e di notevole importanza, la possibilità di esibirsi con la propria scuola o compagnia, e non da ultimo l’opportunità alquanto rara di incontrare personaggi tra i più noti nel mondo della danza e poter parlare con insegnanti esperti affrontando anche tematiche delicate e difficili. “mantovadanza” rappresenta una forte attrattiva anche per un pubblico più adulto e maturo: si pensi agli insegnanti di danza, a coloro che gestiscono scuole di danza e non solo, a coloro che da anni danzano e nel mondo della danza lavorano. Si tratta di un’occasione di confronto, di scambio e apprendimento per tutti quei grandi artisti che, ogni anno, troveranno nella Città di Mantova un luogo d’incontro da non perdere.

Infine, si hanno buone motivazioni per ritenere che “mantovadanza” coinvolgerà ed appassionerà anche una grandissima parte di gente “comune” che saprà apprezzare, sostenere ed applaudire questo nuovo evento sulla Danza, come completamento di quel grande progetto che è MANTOVA CITTA’ EUROPEA DEI FESTIVAL.

Comitato Mantovadanza
> top